Pavimentare con il Legno composito



Se avete la necessità di pavimentare nuovamente una superficie, la scelta più sensata potrebbe essere quella di utilizzare del legno composito, sfruttando le sue caratteristiche di resistenza e modulabilità nel complesso di posa in opera.



L’uso di questo materiale, oltre ad essere resistente agli shock termici e ad un’elevata resistenza agli agenti esterni anche più estremi, lo rende una scelta orientata all’innovazione e all’uso di un materiale di design innovativo dagli alti contenuti tecnologici.

Il legno composito difatti è il risultato della compressione di farine di legno di qualità da cui si ottiene l’omonimo materiale che grazie alla pressione a cui viene assemblato, assume una consistenza ben maggiore del legno stesso da cui il processo è generato. Questo procedimento di assemblaggio prevede anche l’unione di polietilene in misura di circa un terzo, così da renderlo impermeabile, che non sbiadisca sotto i raggi solari e agevole da mantenere pulito.

Come parte della categoria dei materiali da utilizzare nel complesso degli arredi da esterni, il legno composito rappresenta una sorta di mattoncino per giungere a soluzioni innovative, conferendo alle opere risultanti uno stile pulito ed elegante, che sarà semplice combinare anche secondo le soluzioni più ardite.

Considerando che come ulteriore caratteristica il legno composito ha anche l’innata refrattarietà alla proliferazione delle muffe o dei funghi in genere, può a pieno titolo dirsi il materiale migliore per creare terrazze da piscina o balconate da esterni, dove la manutenzione sarà ridotta al minimo, per non dire che sarà possibile evitarla del tutto. Basti pensare alla sua struttura antiscivolo per capire quanto alto sia il livello di sicurezza nel suo utilizzo, specialmente in zone dove l’umidità rende scivolose le superfici.
Anche nel caso doveste temere il verificarsi di crepe o produzione di schegge, potreste essere rassicurati dal fatto che il legno composito, ha l’ultriore peculiarità quella di non sfogliarsi nè screpolarsi.
Aggiungete poi come ulteriori ma non meno importanti qualità il fatto di essere completamente ignifugo, non soggetto a marcescenza e completamente riciclabile e capirete come la nuova tecnologia rappresentata dal legno composito, ne possa fare uno strumento imprescindibile per la realizzazione di esterni di pregio.

In un ambiente dove la sicurezza è fondamentale, scegliere del legno composito rappresenterà una vera assicurazione sulla salute di tutti quelli che se ne potranno avvantaggiare, che si tratti di adulti, anziani o bambini.

Certamente il fatto di essere esigenti in termini di sicurezza non vuol dire rinunciare all’estetica, che verrà esaltata senza mezzi termini da questo materiale.

Si può dunque dire che visto il livello tecnico costituito dal sopra descritto materiale, praticamente tutte le altre soluzioni precedentemente in uso, hanno subito un rapido procedimento di invecchiamento davanti ai pregi del legno composito.

Per info: NGWood pavimenti in legno composito