Oroscopi e Cartomanzia: perché l’uomo contemporaneo si avvicina alla Divinazione

Oroscopi e Cartomanzia: perché l’uomo contemporaneo si avvicina alla Divinazione


La nostra razionalità a volte si scontra con comportamenti che potrebbero sembrare tutto il contrario della logica. Eppure il numero di persone che ogni giorno legge l’oroscopo, o che si fa leggere le carte, è altissimo, nonostante oggi la scienza sia considerata da tanti la vera guida per il nostro presente e per il futuro.



Le motivazioni che spingono l’uomo verso sentieri che si allontanano dalla logica sono molte, a partire dal fatto che nessuno di noi è pura logica o pura irrazionalità.

 

Farsi leggere le carte oggi

Non si tratta di un comportamento dettato dalla pazzia, ma semplicemente del tentativo di avere qualche indicazione su ciò che avverrà domani. Nessuno può dichiarare di non avere, dentro di sé, questo tipo di desiderio. Sapere che domani ci attende un amore, un figlio o un nuovo lavoro, sono tutti elementi che chiunque vorrebbe poter avere con un buon anticipo.

In questo modo l’ansia verso il futuro, verso l’ignoto, smetterebbe ovviamente di farsi sentire. Ecco perché approfittiamo dei servizi di cartomanzia, come ad esempio questo www.cartomanziabassocostocellulare.it, oppure leggiamo l’oroscopo prima di andare al lavoro ogni mattina. Praticamente nessuno poi basa le proprie scelte e le decisioni quotidiane su questo tipo di divinazioni, ma averle a disposizione consente semplicemente di rilassarsi, di prendere il futuro con minore stress.

 

Anche oggi?

La risposta è sì, anche oggi il numero di persone che si affida alla divinazione è elevatissimo. Da alcune ricerche è risultato che il 90% degli italiani legge l’oroscopo, almeno in modo sporadico. Per quanto riguarda la cartomanzia i numeri scendono, ma sono comunque molto numerosi coloro che, almeno una volta all’anno, richiedono la lettura delle carte.

Come dicevamo prima, ciò che è calato è il numero di persone che poi segue alla lettera ciò che la divinazione gli ha rivelato; si tratta più che altro di una buona dose di curiosità, non di una reale fiducia nella divinazione in senso lato. Del resto chiunque disidererebbe avere a disposizione il “libretto di istruzioni” su cosa fare nelle diverse situazioni che la realtà quotidiana ci pone di fronte. In più oggi tutto è molto più semplice rispetto a un tempo; i servizi di divinazione personalizzati sono disponibili anche in rete, a titolo gratuito o a prezzi contenuti.

 

La storia della divinazione

Questo tipo di comportamento è insito nella natura umana, infatti già nell’antichità ci si affidava alla divinazione, molto più di oggi. I re chiedevano ai sacerdoti di presagire l’esito di una battaglia, i capi villaggio cercavano nella divinazione qualche indicazione sul raccolto, sulla presenza di animali da cacciare, sulle possibilità date dallo spostamento in una nuova zona.

La cartomanzia sembra fosse già utilizzata dagli antichi egizi, mentre l’astrologia affonda le sue radici ancora più nell’antichità. Oggi in sostanza ci avviciniamo a pratiche che già secoli orsono l’uomo utilizzava comunemente, per le medesime motivazioni che ci spingono oggi. Se poi effettivamente la divinazione ci offre reali indicazioni sul futuro, questo è un discorso a parte, anche perché la nostra percezione è sempre mediata da una serie di fattori difficile da valutare.