Rimedi Fai da Te per l’Intossicazione da Cibo



Tra i problemi più comuni che si possono avere dopo aver mangiato vi è l’intossicazione da cibo.



Questo problema purtroppo è più comune di quanto si possa immaginare e fortunatamente, almeno nella maggior parte dei casi, avviene in forma lieve, tale da causare un semplice mal di pancia o del mal di testa.

Nei casi più gravi invece, un’intossicazione alimentare, oltre ai già citati sintomi di mal di testa e mal di pancia, può indurre vertigini, vomito e dissenteria. Anche l’aumento della sudorazione, i sintomi della nausea ed un improvviso pallore del viso possono essere dei campanelli d’allarme.

Nei casi meno gravi è possibile rimediare facilmente ad un’intossicazione da cibo, nei casi più gravi saremo invece costretti a chiamare un medico o addirittura a recarci presso il più vicino Pronto Soccorso Ospedaliero per far eseguire ai medici una lavanda gastrica.

Ma cos’è un’intossicazione alimentare? Si tratta di una specie di avvelenamento da cibo che il nostro corpo avverte quando vengono ingerite delle sostanze alimentari che sono state aggredite da alcuni batteri tossici.

Se l’intossicazione alimentare non è delle più pericolose è possibile rimediare con una cura fai da te, è possibile utilizzare una sana alimentazione che potrà facilmente riportare l’equilibrio nel nostro corpo.

Ciò che è fondamentale nei casi di intossicazione da cibo è non rischiare la disidratazione. Nella maggior parte dei casi, per il vomito e per la dissenteria, si perdono tantissimi liquidi ed il primo passo sarà proprio quello di dare al nostro fisico degli alimenti che forniranno nuovamente l’idratazione necessaria.

Si dovrà innanzitutto attendere il termine delle nausee del vomito e si potrà procedere subito dopo con il bere acqua e succhi di frutta. Per quello che riguarda il cibo un brodo di carne o un brodo di verdure (o meglio ancora se di entrambi) darà il giusto apporto di vitamine e di idratazione di cui il nostro fisico ha bisogno. Sarà invece necessario evitare bibite gasate e soprattutto si dovrà fare attenzione a bere poco per volta, senza esagerare, altrimenti si potrebbe rischiare di avere un effetto contrario ossia quello di vomitare nuovamente.

Si consiglia quindi di bere un po’ per volta dei liquidi, come già indicato meglio se acqua o succhi di frutta, che, possibilmente, dovranno essere a temperatura ambiente o meglio caldi che freddi.

Nei casi più gravi, dove gli episodi di vomito e dissenteria sono stati diversi, si consiglia di optare per un reintegro del potassio, del sodio e del glucosio. Prima di prendere qualsiasi medicinale si consiglia di ascoltare il parere del proprio medico curante.