Ottenere liquidità attraverso i Beni di Lusso



La dilagante crisi economica ha fatto aumentare in maniera significativa la richiesta di prestiti da parte dei cittadini. Tuttavia è sempre più difficile ottenere finanziamenti dalle banche e dalle società di credito, che richiedono all’utente tutta una serie di garanzie assai vincolanti. Di seguito proponiamo una valida alternativa a queste soluzioni di credito tradizionali, ovvero l’accesso al prestito grazie ai beni di lusso.



Per far fronte alle difficoltà finanziarie sempre più persone necessitano di accedere a un canale di credito. Oltre alle banche e alle società di finanziamento è possibile ricorrere anche al cosiddetto lending crownfunding, ovvero delle piattaforme virtuali dove si incontrano soggetti in cerca di fondi e investitori in cerca di rendimenti. Tuttavia, anche in questo caso l’accesso al credito non è immediato.

Per ottenere denaro in maniera più semplice e rapida, invece, sarà necessario rivolgersi a delle agenzie specializzate che concedono prestiti in cambio di beni di lusso (ovvero oggetti di valore come, ad esempio, le borse firmate).

Ottenere prestiti impegnando beni di lusso

Borse firmate, collane, bracciali, oggetti da collezione e tutto ciò che ha un certo valore può essere lasciato in pegno presso delle agenzie autorizzate che, in cambio, rilasciano al cliente una certa liquidità. Naturalmente il bene impegnato verrà attentamente valutato dall’agenzia. Il richiedente, per recuperare il bene di lusso, dovrà restituire il denaro ricevuto entro un determinato periodo di tempo preventivamente stabilito.

Prestiti e borse firmate

Negli ultimi tempi sempre più agenzie accettano in pegno le borse firmate, per ciascuna delle quali è previsto un tasso di interesse diverso in base al brand, alle sue condizioni generali e all’anno di produzione. In particolare l’agenzia cinese Yes Lady, che opera a livello internazionale, accetta borse firmate di diversi brand, come Gucci, Chanel, Hermès e Louis Vuitton, offrendo al cliente una liquidità pari all’80% del valore della borsa stessa. Quest’ultima, lo ricordiamo, può essere riscattata entro 4 mesi, pagando un interesse del 4%. Una volta trascorso questo tempo l’utente non potrà più recuperare la borsa firmata lasciata in pegno, che, automaticamente diventa proprietà dell’agenzia. La Prestige Pawnbrokers, invece, consente ai clienti di riscattare il bene entro 7 mesi, anche se fa pagare un tasso di interesse più elevato rispetto alla Yes Lady. Molto importante è anche l’agenzia Picwick Jewellers & Pawnbrokers, la quale, a differenza delle precedenti, tende a effettuare trattative più elastiche e a venire incontro alle esigenze di ciascun cliente.