Progettare un mobiletto cucina

mobile cucina


I mobili della cucina sono quelli che vanno scelti non solo per la bellezza esterna ma anche e soprattutto per la loro praticità e funzionalità.
Spesso ci si lascia prendere dall’effetto patinato di alcune riviste di arredamento che vogliono le nostre case più vicine all’idea di museo che di ambiente veramente vissuto.
E la cucina è un ambiente da vivere, oltre che vissuto.
Un semplice mobiletto per cucina dovrà essere scelto, quindi, non solo per la sua estetica, ma per la sua praticità e funzionalità.
La scelta del materiale deve essere molto curata poichè il mobiletto da cucina andrà a essere posizionato in un ambiente dove ci sarà calore e caldo umido sprigionato dai vapori del forno e dei fornelli: dovrà essere realizzato con un materiale robusto, resistente e idrorepellente.
In cucina può essere posto un mobiletto da terra, con cassetti e cassettone, o con ante, un pensile a una o due ante o un sottopensile che potrà fungere da piano di lavoro.
Nella scelta del mobiletto occorre, quindi, tenere a mente l’uso che se ne vuole fare.
Elementi costitutivi del mobiletto sono le maniglie, pratiche e robuste oltre che belle esteticamente, i piedini di appoggio o lo zoccolo e, non da ultimo, le cerniere che servono per aprire e chiudere le ante.
Gli zoccoli o i piedini da appoggio sono elementi importanti per un mobiletto da cucina: dovranno reggere il peso non solo del mobile ma di tutto il suo contenuto.
Le ante dovranno chiudersi molto bene perchè dovranno proteggere eventuali prodotti alimentari contenuti dentro il mobiletto.

Varie tipologie di mobili cucina

Per un mobiletto per la cucina che dovrà avere la funzione di dispensa, è bene scegliere un modello robusto, a due ante, assicurandosi che le cerniere chiudano e aprano perfettamente. Può essere un mobiletto anche in uno stile di arredamento diverso rispetto alla cucina stessa.
Se ti occorre un mobiletto che funga, invece, da credenza, scegli uno piuttosto alto o un pensile, con ante di vetro, in modo da poter vedere da fuori piatti o bicchieri. Tale mobile dona quel senso di “cucina della nonna”. Se intorno alle mensole interne metterai un bordino realizzato all’uncinetto, ecco che l’effetto retrò sarà realizzato!
Una cassettiera con due o tre cassetti può essere la scelta di mobiletto se devi riporre biancheria da cucina, tovaglioli o strofinacci ma anche per posate e utensili vari.
La tua scelta potrà ricadere su un mobiletto con due cassetti normali e un grosso cassettone in basso per riporre coperchi, pentole e padelle.
E se non hai dove riporre detersivi, spugne e spruzzatori per la pulizia?
Niente paura! C’è un mobiletto cucina anche per questo uso.