Abitudini che Fanno Bene alla Salute



Potrebbe sembrare una frase fatta, di quelle lette e ripetute a lungo, quasi come una cantilena ripetuta a memoria, ma estremamente importante: stiamo parlando del benessere psicofisico del corpo e della mente di ogni individuo, delle abitudini salutari. Sottrarsi ai bisogni del proprio organismo, soprattutto nel lungo periodo, aumenta considerevolmente il rischio di contrarre malattie e di entrare in uno stato di negatività e depressione.



Quello che la maggior parte delle persone ignora è che per trarre beneficio dalle proprie abitudini salutari non occorrono particolari conoscenze, né rimedi cercati troppo lontano, oppure pozioni miracolose o pubblicità ingannevoli. E’ possibile assumere una serie di comportamenti che diventeranno un’abitudine, grazie alla costanza, al fine di migliorare lo stato della salute fisica e psichica, perchè un organismo sano aiuterà anche l’umore e i rapporti esteriori.

Attraverso questo articolo ci proponiamo di elencare una serie di consigli pratici da mettere in pratica per trarre tutto il beneficio possibile sugli effetti finali per la salute.

 

ABITUDINI SALUTARI: CONSIGLI PRATICI PER VIVERE MEGLIO

Per trasformare ogni nuova azione in un’abitudine, come ci viene spiegato anche su questo Blog Benessere Bellezza sono sufficienti circa 21 giorni di costanza dopodiché, confermato dalle diverse ricerche scientifiche, il cervello umano si adatterà alle nuove abitudini salutari conservandole automaticamente come il resto delle azioni che siamo soliti compiere ogni giorno.

Il primo consiglio passa inevitabilmente dall’alimentazione e dalla cura per la scelta degli alimenti. Cucinare personalmente, anche scegliendo cibi di cotture veloci in assenza di tempo, sarà sicuramente migliore della scelta di ripiegare su preparazioni industriali confezionate. Preparare e lavorare gli ingredienti in modo autonomo aiuta inoltre a rilassare le tensioni e lo stress accumulato, ritagliandosi del tempo per sé.

Come secondo consiglio sarà fondamentale dedicare un numero di ore corrette al riposo del sonno, almeno 7/8 ore per notte, onde evitare un eccessivo senso di stanchezza, irritabilità e l’impulsività. L’organismo necessita infatti di riposo proprio come una macchina necessita della sua corretta manutenzione.

Oltre all’alimentazione e al riposo anche la positività e il circondarsi di persone in grado di esaltarla aiuteranno la psiche e l’umore stesso, mentre diverse ricerche hanno ampiamente dimostrato che la negatività è in grado di inibire la funzionalità dei neuroni del cervello, creando uno stato di malessere continuo. La positività non azzererà i problemi, tanto meno i momenti difficili, ma aiuterà le proprie consapevolezze e le proprie visioni a riguardo delle soluzioni da attuare in presenza di una difficoltà.

Un altro consiglio è quello di continuare a coltivare le proprie passioni e i propri hobby ogni volta in cui il tempo consente di farlo, liberando e sfogando la propria creatività.  Altro concetto fondamentale che si lega in qualche modo alla positività affrontata in precedenza è la necessità sana per se stessi di saper dire di “no” quando ad essere messa a rischio è la propria integrità psicofisica.

Un’altra abitudine è quella di esporsi alla luce naturale, fonte di vitamina D, ogni volta in cui le condizioni meteo lo consentono, rinunciando anche all’uso eccessivo dei dispositivi tecnologici dall’alto potere stressante. Tutti questi consigli messi in pratica con costanza potranno diventare delle vere e proprie regole per il benessere della salute.